I colori must per le flotte aziendali

I colori Must per le flotte aziendali

Tra i colori delle flotte aziendali, quest’anno continua la popolarità del bianco, che appare però in varianti leggermente “tinteggiate”, sia nei toni caldi che in quelli più freddi e azzurrati.
Come il bianco, anche i grigi e gli argenti si colorano di leggere “nuance” (nei toni caldi si spostano verso i bronzi e i ramati sia chiari che medio/scuri, mentre nei toni freddi le sfumature virano verso il blu indaco e il malva). In ascesa anche il rosso, tanto che molte Case automobilistiche affiancano nuove tinte più scure (ciliegia) a quella classica/sportiva. I blu di ultima generazione tendono verso il violaceo. Grande spazio al blu indaco in ogni sfumatura (chiaroscuro ed elevata cromaticità). In vetrina ritrovano spazio anche l’azzurro (chiaro, luminoso e saturo) e l’arancio (dalle sfumature più fredde fino ai toni del corallo). Pure il giallo viene proposto in un ampio ventaglio di varianti (dai toni del limone, al tuorlo d’uovo, fino al curry). Riscuote sempre molto interesse l’area del “brown”, che si può adattare ai diversi segmenti e tipologie di vetture. Le tonalità più gettonate sono quelle verso l’arancione ramato e il rosso violaceo. Il verde, infine, si veste di nuove varianti come la “menta”, sinonimo di freschezza.
Molto “cool” le interferenze eleganti, ma non esasperate, per quanto riguarda i colori delle flotte aziendali. Un aspetto cangiante reso possibile anche grazie all’utilizzo dei tripli strati nella tecnica di verniciatura (prima una passata a testa per i due colori diversi e poi il trasparente). Tra gli effetti da dare alla carrozzeria, il “laccato” o quello brillante.

Seguici su Facebook.